Comunicato stampa n°9: Il 50° Rally del Salento parte stasera da piazza Mazzini a Lecce

PARTITO QUESTA SERA DA LECCE IL 50° RALLY DEL SALENTO
2 giugno 2017
Seguite il Rally del Salento in diretta su Telerama!
3 giugno 2017

????????????????????????????????????

Solo due assenze tra gli iscritti.

IL 50° RALLY DEL SALENTO PARTE STASERA DA PIAZZA MAZZINI A LECCE. DOMANI LE PRIME SFIDE.

Si sono da poco concluse le verifiche sportive e tecniche del 50°Rally del Salento, quinto atto del Campionato Italiano Rally e seconda prova del Campionato Regionale di Puglia, Basilicata, Abruzzo e Molise in corso di svolgimento fino a domenica in provincia di Lecce. 54 è il numero esatto degli equipaggi che hanno regolarmente superato i controlli pre gara, svolti presso il Centro Sportivo La Conca di Muro Leccese, sede del quartier generale dell’evento motoristico. Tutti i protagonisti attesi ed annunciati hanno confermato la loro presenza per cui da domani si prevede grande spettacolo sul percorso di gara. Contemporaneamente alle verifiche si è anche svolto lo Shakedown, il test con vetture da gara in corso di svolgimento fino alle ore 18 in località Serra di Giuggianello, seguito da un pubblico numeroso, segnale di quanto sia sentita l’edizione del cinquantenario che segna il ritorno della manifestazione organizzata dall’Automobile Club di Lecce nella massima serie tricolore. Nel corso della sessione di prove, riscontri positivi per il trio che occupa le prime posizioni della classifica provvisoria del campionato con Paolo Andreucci (Peugeot 208 T16 R5) che ha fatto segnare il tempo di 1.31”7, seguito da Umberto Scandola (Skoda Fabia R5) con 1.32”1 e da Simone Campedelli (Ford Fiesta R5) che ha coperto i 2,24 km di percorso in 1.33”0.

Tornando all’elenco verificati, si registrano due sole assenze, una nella gara CIR e riguarda il concorrente numero 44 Tarantino-Fraschia su Suzuki Swift R1B e una nella gara valida per il regionale, dove l’ assente è il numero 120 Marotta-Agagiù su Peugeot 106 Rallye N2. Altra variazione degna di nota, sempre per il Regionale, riguarda il cambio del navigatore del concorrente numero 106 Alessio De Santis che correrà in coppia con Davide Rizzo, in sostituzione di Barbara Casciaro. Dunque tutti i protagonisti attesi ed annunciati hanno confermato la loro presenza per cui da domani si prevede grande spettacolo sul percorso di gara. L’adrenalina però è salita già dalla mattina odierna con lo Shakedown, il test con vetture da gara in corso di svolgimento fino alle ore 18 in località Serra di Giuggianello, seguito da un pubblico numeroso, segnale di quanto sia sentita l’edizione del cinquantenario che segna il ritorno della manifestazione organizzata dall’Automobile Club di Lecce nella massima serie tricolore. Nel corso della sessione di prove riscontri positivi per il trio che occupa le prime posizioni della classifica provvisoria del campionato con Paolo Andreucci (Peugeot 208 T16 R5) che ha fatto segnare il tempo di 1.31”7, seguito da Umberto Scandola (Skoda Fabia R5) con 1.32”1 e da Simone Campedelli (Ford Fiesta R5) che ha coperto i 2,24 km di percorso in 1.33”0.

Stasera alle ore 20 i piloti entreranno nel clima da gara con la cerimonia di partenza prevista in Piazza Mazzini a Lecce. Gli equipaggi, in ordine numerico progressivo, partendo dalla gara CIR, lasceranno la pedana alla volta del riordino notturno ubicato presso il Centro Sportivo La Conca e che precede l’inizio delle ostilità nella giornata di domani che prevede otto prove speciali.

Queste alcune delle dichiarazioni raccolte tra i piloti:

Paolo ANDREUCCI (Peugeot 208 T16 R5 N°1): “È un rally difficile come è sempre stato il Salento. Faremo la nostra gara anche in funzione di ciò che faranno i nostri avversari. Non abbiamo novità sulla vettura, sull’asfalto siamo andati bene e l’abbiamo confermata in tutto”.

Umberto SCANDOLA (Skoda Fabia R5 N°2): “Sarà una gara difficile, a me piace ho dei bei ricordi il nostro obiettivo è quello di puntare molto in alto. La strategia è uguale per tutti, partire all’attacco dal primo all’ultimo chilometro”

Simone CAMPEDELLI (Ford Fiesta R5 N°3): “Una gara diversa da tutte quelle che compongono il campionato, sinceramente dal 2011 l’ultima volta che l’ho disputata non me la ricordavo così insidiosa. Ci sono tanti cambi di ritmo, c’è poco spazio e bisogna guidare in maniera precisa perché è facilissimo cadere in errore”.

Ivan FERRAROTTI (Ford Fiesta R5 N°4): “Cercheremo di fare una gara accorta, priva di errori che ci permetta di migliorare nell’esperienza alla guida e nella conoscenza della vettura. Sarà difficile riuscire ad esprimersi al meglio proprio perché la buona conoscenza della vettura ti porta a fidarti maggiormente e a spingere di più”.

Antonio RUSCE (Ford Fiesta R5 N°5): “Sono pugliese d’origine ma non sono mai venuto a fare questa gara. Ha un percorso molto particolare e spero di riuscire ad adattarmi e ad esprimermi bene”.

Kalle ROVANPERA (Peugeot 208 T16 R5 N°6): “È una gara molto impegnativa, nasconde tantissime insidie e credo che dovremmo stare molto attenti nel riuscire a portare la vettura al traguardo”.

Salvatore RIOLO (Abarth 124 Rally RGT N°9): “Le prime due gare non sono andate bene. Abbiamo pagato qualche problema di gioventù con la vettura che continua comunque a crescere e a migliorare nello sviluppo di gara in gara. Ripartiamo da qui, da una gara che faccio per la prima volta e che proprio per questo mi obbliga ad utilizzare le prime prove per prendere confidenza con questi muretti e soprattutto con le mille staccate da destra e sinistra zero”.

Davide NICELLI (Abarth 124 Rally RGT N°10): “Sarà per noi una gara non facile, sono strade molto insidiose e bisognerà partire molto cauti, anche perché non conosco la macchina ed è il mio terzo rally vero, venendo dalla pista non è facile l’adattamento ai rally e all’ascolto delle note”.

Kevin GILARDONI (Renault Clio Rs 200 EDC Sport R3T N°11): “È un rally nuovo per me, una gara che mette in palio molti punti per il campionato e noi cercheremo di dare il meglio per continuare a tenere aperta la lotta nel due ruote motrici”.

Riccardo CANZIAN (Renault Clio Rs 200 EDC Sport R3T N°12): “È la prima volta che facciamo il Salento e devo dire che gare simili in Italia non ce ne sono. Siamo qui per far bene anche se siamo consapevoli che sarà un rally duro e difficile”.

“MATTONEN” (Mitsubishi Lancer Evo IX N4 N°19): “Confidiamo in questa gara per poter raccogliere i primi punti del campionato. Il percorso è molto bello ma c’è da tenere alta la soglia d’attenzione perché l’insidia è dietro ogni curva”.

Stefano MARTINELLI (Suzuki Swift Sport R1B N°40): “Non avendo mai fatto questa gara cercherò di partire un po’ prudente per poi alzare il passo strada facendo pensando a raccogliere quanti più punti possibili. La gara è particolarmente difficile con la prova di Santa Cesarea che è da autentica cartolina”.

Andrea SCALZOTTO (Suzuki Swift Sport R1B N°43): “Ci siamo subito resi conto sin dalle ricognizioni di trovarci di fronte a una gara molto difficile. Sarà così per tutti. Faremo del nostro meglio per migliorarci in campionato”.

Alberto PARIS (Renault Twingo Tce R1A N°47): “Prima esperienza per noi qui al Rally del Salento, una gara atipica e particolarmente difficile e dove credo che per poter portare a casa quanti più punti possibili sarà essenziale sbagliare poco”

Emanuele ROSSO (Renault Twingo Tce R1A N°48): “È una gara particolarmente difficile completamente diversa da quelle che abbiamo dalle nostre parti. Speriamo che vada tutto bene. Noi daremo il massimo”.

Fernando PRIMICERI (Skoda Fabia R5 N°101): “Dopo la sfortuna di Casarano, abbiamo sete di riscatto. Speriamo di sentirci a nostro agio come sempre è accaduto in questa gara”.

Fabrizio MASCIA (Ford Fiesta R5 N°102): “Purtroppo pochi giorni prima della gara abbiam dovuto cambiare vettura il che non è ben augurante per noi in quanto pur avendola utilizzata a Sperlonga il feeling è ancora tutto da costruire”.

Marco DE MARCO (Peugeot 207 S2000 N°103): “Vediamo come andrà, pur essendo per noi salentini la gara di casa resta sempre insidiosa e imprevedibile. Il nostro primo obiettivo è quello di arrivare”.

Alessio DE SANTIS (Renault Clio S1600 N°106): “È la gara che mi ha tenuto a battesimo 15 anni fa. Visto il lungo periodo di stop ho un po’ di ruggine da scrollarmi di dosso”.

Rudy LUCREZIO (Renault Clio Rs N3 N°110): “Puntiamo a finire la gara nel miglior modo possibile per poter racimolare quanti più punti possibili per il regionale”.

Riccardo PISACANE (Peugeot 206 Rc RS2.0 N°117): “Sarà il mio primo Rally del Salento e sono particolarmente emozionato. È una gara che ho seguito sin da piccolo con papà e poi quest’anno è l’edizione del cinquantenario quindi molto sentita da tutti. Arriviamo da un Rally Città di Casarano in cui ci siamo divertiti molto e dove abbiamo anche ottenuto un bel risultato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *