Paolo Andreucci ed Anna Andreussi,Peugeot 208 T16 R5, chiudono al comando la prima tappa del 50°Rally del Salento

Scandola vince la “Martignano 3”
3 giugno 2017
CS N°10 A Paolo Andreucci e Anna Andreussi la prima tappa del 50° Rally del Salento
3 giugno 2017
Alle spalle dei due Simone Campedelli, Ford, ed Umberto Scandola, Skoda.
Lecce, 3 giugno 2017 – Tutto come da pronostici, almeno per il momento, nel 50° Rally del Salento, gara organizzata dall’Automobile Club di Lecce con il supporto della Scuderia Piloti Salentini. Tre i protagonisti attesi, Paolo Andreucci, con Anna Andreussi su una Peugeot 208 T16 R5, Simone Campedelli, in coppia con Pietro Elia Ometto su una Ford Fiesta R5, e Umberto Scandola, insieme a Guido D’Amore su una Skoda Fabia R5. Proprio i tre che alla chiusura della prima tappa guidano nell’ordine la classifica e che hanno quindi incamerato i primi punti pesanti, la gara è infatti valida a coefficiente maggiorato 1.5, per il tricolore. Punti che consentono a Paolo Andreucci di rafforzare la sua leadership nel campionato anche se le distanze con i suoi inseguitori rimangono sempre particolarmente corte. Dietro al toscano, vincitore oggi di 6 prove delle otto, ed alla friulana di Peugeot Italia ha chiuso oggi Simone Campedelli.

Il romagnolo ha commesso qua e là qualche erroretto che lo ha allontanato dalla testa della classifica ma con i punti del piazzamento odierno si è inserito ora in seconda posizione nella classifica del tricolore scavalcando Scandola. Il veronese Scandola, oggi terzo, che ha accusato qualche piccolo problema all’elettronica della sua Skoda Fabia R5. Sotto tono al momento la gara dell’atteso sedicenne finlandese Kalle Rovanpera, Peugeot 208 T16 R5. Il finlandese è subito caduto nelle trappole, che il percorso tende soprattutto ai piloti meno esperti, perdendo 10’ già nella prima prova speciale causa una toccata ed una successiva sosta per sistemare il tutto al meglio e proseguire. Dietro ai primi hanno chiuso i due emiliani Antonio Rusce, X Race Sport, e Ivan Ferrarotti, Movisport, entrambi su Ford Fiesta R5. Tutti e due al debutto nella gara salentina hanno pagato, anche se in misura diversa, lo scotto di questo noviziato facendo qualche errore di troppo Sempre nei primi dieci ha chiuso anche il primo del Campionato Italiano RGT Fabrizio Andolfi Junior, Abarth 124 Rally, che ha perso per strada il suo principale avversario Totò Riolo, sempre sulla stessa vettura, fermato dalla rottura di un braccetto. A chiudere al comando tra i partecipanti al Campionato Italiano Due ruote motrici è stato il pilota di Broni Riccardo Canzian che si è adattato al percorso della gara in maniera molto migliore rispetto al suo avversario, ed attuale leader della serie, Kevin Gilardoni. Entrambi sono su Renault Clio R3T in lotta per il monarca riservato alle R3T.Per quanto riguarda invece il Campionato Italiano R1 ha chiuso al comando il piemontese Emanuele Rosso, Renault Twingo, primo anche del Trofeo Twingo R1 Top, davanti alla Suzuki Swift R1B del bellunese Lorenzo Coppe, primo del monomarca Suzuki Rally Trophy.

Domani seconda e conclusiva tappa del rally. In programma altri sei tratti cronometrati, le prove di Specchia Giuggianello da ripetersi 3 volte ciascuna, per un totale di 89.29 km cronometrato immerse in un percorso parziale di 259.32 km.  La tappa di domani incoronerà quindi il vincitore della edizione n. 50 del Rally del Salento.

CLASSIFICA 50.RALLY DEL SALENTO – TAPPA 1: 1. Andreucci-Andreussi (Peugeot 208 T16) in 59’30.5;2. Campedelli- Ometto (Ford Fiesta R5) a 14.9; 3.Scandola-D’Amore (Skoda Fabia R5) a 23.3; 4.Rusce- Farnocchia (Ford Fiesta R5) a 1’59.5; 5.Ferrarotti- Caputo (Ford Fiesta R5) a 2’16.1;6. Andolfi-Mangiarotti (Abarth 124 Rally) a 6’08.8;7. Canzian- Nobili (Renault Clio R3T)a 6’17.9; 8.Gilardoni-Bonato (Renault Clio R3T) a 7’26.4 ;9.Mattonen-Taglienti(Mitsubishi Lancer Evo IX)a 9’04.1;10.Montagna-Quarta (Citroen C2 VTS) a 9’16.4.

Classifica CIR Assoluto: Andreucci 48,75; Campedelli 40; Scandola 39; Perico 18; Ferrarotti Chentre 11,50; Rusce 9,50.

Classifica CIR 2RM: Gilardoni 52; Pollara 46,50; Canzian 33.

Classifica CIR R1: Martinelli 52; Strabello 40; Rosso 37; Bravi 29,50; Paris 35; Coppe 31,5; Scalzotto 26; Bravi 21,50.

Classifica CIR Costruttori: Peugeot 58,25; Skoda 46.

News ACI Sport

http://www.acisport.it/it/CIR/notizie/2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *