Il Rally del Salento e la pizzica ambasciatori del Salento nel mondo

Comunicato stampa n°11: Poker di successi per Paolo Andreucci al Rally del Salento.
5 giugno 2017
L’Automobile Club di Lecce e la fondazione La Notte della Taranta insieme per la promozione delle unicità sportive e culturali del Salento.
22 dicembre 2017

Nel corso dell’appuntamento tra Aci Lecce e i suoi soci sportivi ufficializzato l’accordo tra
ACI Lecce e la Fondazione La Notte della Taranta.

Un territorio e le sue eccellenze, quelle lo rendendolo unico. L’accordo tra ACI Lecce e la
Fondazione la Notte Della Taranta, è stato presentato durante una serata dal titolo “La danza del
volante” svoltasi presso la Sala Angioina del Castello di Copertino. Un’importante sinergia, quella
tra il Rally del Salento gara di rilievo internazionale, e la Pizzica, danza popolare salentina famosa
in tutto il mondo, che si presenta come un nuovo ed inedito canale di promozione del Salento. Al
termine di un 2017 straordinario per ACI Lecce, che ha festeggiato tra l’altro i suoi 90 anni di vita
ed i 50 del Rally del Salento, è stato così annunciato l’ennesimo importante traguardo raggiunto.
“Unire due manifestazioni che pur nella diversità delle loro esperienza sono la massima
espressione del territorio nei loro rispettivi campi è stato un risultato particolarmente importante” ha
affermato il Presidente dell’Automobile Club di Lecce Aurelio Filippi Filippi. Alle parole del
presidente ha fatto eco l’intervento del Presidente della Fondazione La Notte della Taranta
Avvocato Massimo Manera “Crediamo fortemente che l’unione tra le due manifestazioni oltre a
dare nuova linfa alle capacità di ognuno spingendoci a dare sempre il meglio, produca un effetto
che oltre a rafforzarci reciprocamente farà sì che questo territorio venga conosciuto sempre di più
in ogni suo aspetto”. La serata ha visto anche la presenza del Presidente Nazionale
dell’Automobile Club d’Italia e della Federazione Sportiva Aci Angelo Sticchi Damiani, da
poco nominato vice presidente mondiale sport della Federazione Internazionale dell’Automobile. “Il
Rally del Salento” ha detto l’Ing. Angelo Sticchi Damiani” ha contribuito a far si che il territorio
salentino fosse conosciuto non solo per il mare ma per tutta una serie di attrattive che anche
grazie al rally sono state messe in luce. Lo stesso contributo lo ha certamente dato anche La Notte
della Taranta, il concertone finale o il festival itinerante sono occasioni importantissime per
riscoprire e approfondire la conoscenza delle tradizioni e cultura del nostro territorio.”
La seconda parte della serata, dedicata al conferimento dei riconoscimenti. ai soci sportivi e alle
autorità succedutesi sul palco, è stata introdotta dalla.Direttrice dell’Automobile Club di Lecce
Dott. ssa Teresa Elvira Sambati. “Aci ha da sempre tra i suoi obiettivi quello di rivolgersi ai
giovani, nella certezza che è possibile portarli ad acquisire la cultura della guida sicura e del
rispetto delle regole anche attraverso lo sport. Con questa convinzione ACI Lecce ha voluto
avviare un percorso di partecipazione dei giovani studenti coinvolgendoli anche attraverso due
concorsi collegati al 50° Rally del Salento, uno riservato ai licei Artistici e l’altro agli istituti
Alberghieri. Il primo per la realizzazione del logo Pit Stop Salento a Km Zero, il secondo per la
realizzazione di un piatto con prodotti salentini ispirato al tema Rally”. Tra gli intervenuti
anche l’Assessore alla Formazione e Lavoro Politiche per il Lavoro, Diritto allo studio,
Scuola, Università, Formazione Professionale Dott. Sebastiano Leo che ha sottolineato “la
positiva esperienza vissuta lo scorso anno al Rally del Salento dai ragazzi che sono stati coinvolti
nel progetto alternanza scuola-lavoro”. La Dott.ssa Anna Cammalleri Direttore Generale MIUR
Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia ha invece ringraziato Aci Lecce per l’opportunità
concessa ai ragazzi e per aver reso praticabile la realizzazione dei percorsi formativi. Oltre alle
Scuole sono stati consegnati premi alle autorità del territorio, agli sponsor, alle Delegazioni Aci, ai
piloti, alle scuderie e agli ufficiali di gara. Grande commozione infine per il ricordo della figura di
Luigi Ricchiuto componente del gruppo ufficiali di gara prematuramente scomparso poche
settimane fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *